Tre coperte (e tre ore di sonno se continuo così).

1 dicembre 2015 § 6 commenti

Sulla scia del raptus di cui il precedente post ho riordinato anche le bacheche su pinterest. Nella mia testa scrosciano gli applausi.

(ora sarà forse più evidente l’inconsistenza di questi momenti. picchi di attività fini a se stesse e questioni di principio. eppure mi rilassano moltissimo.)IMG_1635Fa un freddo assassino e la situazione è alquanto strana.

Dormo nella stanza di su che potrebbe diventare la mia tomba di ghiaccio questa o un’altra notte. Nel frattempo ci sono dei muratori che smantellano il bagno. E spostano cucine. E non sto capendo cosa succede.

(e non mi va di dare un nome alle cose, non mi sento pronta per impegni di tale entità. però posso provare a non dare di matto per cose estremamente stupide. ma in situazioni di quotidianità incerta mi riesce peggio che mai.)

Il punto però è un altro. Oggi è l’ultimo giorno di Novembre se non ho capito bene e a parte il fatto che ho leggiadramente dimenticato di pubblicare la pupilla di Ottobre. Domani inizia. Iniziano. Cose luci musica delirio conti alla rovescia e ho bisogno di più tempo, venti giorni sono nulla, ho bisogno di una flebo di camomilla.

Annunci

§ 6 risposte a Tre coperte (e tre ore di sonno se continuo così).

  • Bibi ha detto:

    Oggi iniziano anche i “se non ci vediamo tanti auguri”, non dimentichiamolo -.-‘

  • el ha detto:

    urgeSullivanImmediatamente

  • pani ha detto:

    tu nemmeno sai cosa sia il freddo. Forse lì, dalle tue parti, si sgretola la cartilagine che tiene unita le ossa ma qui, qui nel nord, il freddo ti congela la saliva e i denti si saldano fra loro. Qui il freddo ti congela i pensieri e poi cadono a terra formando lastre di ghiaccio che fanno scivolare i vecchietti e pure i cani. Qui il freddo ti solidifica il cerume nelle orecchie e si rischia di diventare sordi. Insomma, qui il freddo è addirittura scritto tutto maiuscolo

    • kuroko ha detto:

      hai ragione, il vero freddo da queste parte non lo conosciamo. questo freddo qui è un piccoletto che gioca a fare i dispetti insieme a quell’altra peste dell’umidità. ma son bambini, che ci si può fare. un Signor Freddo come quello che descrivi (mirabilmente. lo leggerò altre cento volte.) mi ridurrebbe in granita con un solo spiffero o_o

. . .

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Tre coperte (e tre ore di sonno se continuo così). su .

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: